in

Lockdown? Non sai cosa fare? Ecco 6 idee smart per guadagnare da casa in epoca di COVID-19

E’ incredibile quante opportunità si possono trarre da una crisi come questa

Sappiamo che l’ansia finanziaria sta attualmente spazzando le nostre vite, con la pandemia di Coronavirus che limita la nostra capacità di lavorare. I posti di lavoro sono incerti, i redditi delle famiglie sono molto stressati e praticamente la vita di tutti è stata capovolta nel giro di poche settimane.

Di conseguenza, non sorprende che molti di noi stia cercando nuovi modi per generare entrate aggiuntive nelle prossime settimane. Dappertutto si parla di Smart working e lavorare da casa come rimedio alla crisi generata dal Coronavirus. Quindi ho pensato ad alcuni modi per iniziare un lavoro in remoto da casa – Smart working appunto – che possa essere di supporto. Potrebbero non essere grandi fonti di guadagno, almeno all’inizio. Alcune potrebbero richiedere del tempo per crescere, come qualsiasi azienda peraltro. Io sono convinto che ci sono molti di voi, che fino ad ora, non hanno avuto il coraggio di provare. Bene adesso è venuto il momento di pensarci.

Vediamo quale strategie si possono attuare per lavorare nel web e provare a guadagnare con lo Smart working:

1. Graphic designing

Graphic Design

Se ti diletti ad usare Adobe Photoshop oppure InDesign, perché non usare questa passione per metterle un po’ a frutto? Puoi offrire le tue illustrazioni personalizzate in diversi settori, dalle copertine delle tesi ai loghi per siti web. Potresti iscriviti a delle piattaforme di marketplace freelance che applicano lo Smart working da diversi anni, come Fiverr per offrire il tuo lavoro, e trovare i clienti.

2. Website building

website building

Te la cavi con il codice HTML? Conosci il PHP oppure te la cavi con JavaScript? Potresti proporti per servizi di creazione di siti Web o di sviluppo software a coloro che cercano freelance a buon mercato su Fiverr. Anche Freelancer è un ottimo posto dove iniziare a fare Home working e creare un profilo di libero professionista, agganciare dei clienti e candidarsi per i loro progetti.

Hai letto questo?  Come migliorare la tua strategia dei contenuti per raggiungere la prima pagina su Google

3. Social Media Marketing

social media marketing

Molti di noi trascorrono molto tempo sui Social Networks come Facebook, Twitter o Instagram. In questo periodo di lockdown il tempo trascorro a scrivere post e commenti è ancora di più. Molte piccole imprese non hanno il tempo o l’esperienza per spingere il loro marchio su piattaforme come TikTok e Instagram, oppure i fondi per assumere un social media manager a tempo pieno. Le aziende che si occupano di SEO e SEM sono sempre alla ricerca di collaboratori per sostenere le loro strategie di Web Marketing per conto delle aziende che assistono.

Inizia offrendo la tua esperienza sui settori che conosci maggiormente, perchè sono la tua passione, il tuo hobby. Potresti avere più riscontro di quel che pensi. I Social Media sono un eccellente strumento per fare del lavoro da casa in modalità Smart working.

4. Blogging

blogging

Chissà quante volte hai guardato gli Influencer e i Blogger che riempivano ogni angolo dei Social media (e ci guadagnavano anche un sacco di soldi) e pensato “Potrei farlo anche io”, allora questa potrebbe essere la tua occasione. Generare profitti da blog e Social media richiede molto tempo, sopratutto se si sta costruendo un business da zero. Ma adesso il tempo non ti manca, perché non iniziare a investire il tuo tempo ora che ne hai?

5. Podcasting

podcasting

Proprio come succede per i blog, ci vuole tempo per vedere i profitti da una iniziativa come il podcasting, ma i podcast sono stati una grande novità in grande crescita nell’utlimo anno. A maggior ragione addesso che siamo in quarantena, non è mai stato un momento migliore per mettersi online. Ed è un lavoro che si può fare tranquillamente dal soggiorno di casa.

Hai letto questo?  Chi ha detto che lo Smart Working è complicato? La gestione dei lavoratori a distanza

6. Creazione di corsi digitali

corsi digitali youtube

Secondo molti esperti di Web Marketing, la creazione di corsi video e digitali è la prossima grande novità in termini di consumo di contenuti. In fondo tutto ciò che serve per iniziare è uno smartphone. Valuta le tue abilità, individua qualcosa in cui ritieni di essere capace, e insegna. Sì, insegnare alle persone come fare qualcosa di cui sei bravo tramite un video su YouTube. Il mercato dell’e-learning è pieno di opportunità per condividere le tue conoscenze con il mondo esterno. La fuori c’è qualcuno pronto ad imparare come si prepara una torta, come si ripara qualcosa….in fondo lo Smart working può essere anche questo.

 

What do you think?

Written by Mauro

Mai sentito parlare di Mozcast? Tracciare e monitorare gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google

paura del bounce rate?

Bounce rate da paura! Google lo sa: il tempo e la frequenza di rimbalzo influiscono sul posizionamento